Conosciuto anche come lauro, fa parte della famiglia delle Lauracee. Fu introdotto in Europa dall’Asia Minore ed ebbe una grande diffusione in tutto il bacino del Mediterraneo. Sempreverde e spontaneo, è apprezzato anche come pianta ornamentale.

Ne vengono utilizzate le foglie, sia fresche che secche, che contengono un olio essenziale – composto da geraniolo, cineolo, terpinolo, eugenolo – che, in profumeria, apporta alle fragranze delle tonificanti note aromatiche.

L’alloro svolge un’efficace azione antisettica e blandamente insetticida. E’ consigliato contro l’affaticamento, è tonico, stimolante e nello stesso tempo utile per combattere l’insonnia, digestivo, combatte dolori mestruali, è diuretico, espettorante, sudorifero ed antispastico. In casa può essere utilizzato per allontanare insetti fastidiosi dalla dispensa. Negli armadi e nei cassetti profuma la biancheria e mantiene fresca l’aria negli ambienti sminuzzato nei pot pourri.

E’ simbolo di immortalità come tutte le sempreverdi ed è emblema della gloria sia bellica che spirituale.