Originaria della costa del Balsamo nel San Salvador  dell’America centrale, è una pianta che si presenta sotto forma di grande albero e che si trova anche in Honduras, Guatemala e Messico. Ha un caratteristico fusto slanciato che ramifica a due metri dal suolo, le sue foglie sono composte e imparipennate; ha fiori piccoli, raccolti in spighe, biancastri. Il frutto è un legume laminare.

Nel XVII secolo, il balsamo del Perù fu largamente usato dai popoli del sud America per favorire la cicatrizzazione e la guarigione delle ferite; era così tenuto in considerazione da assumere i connotati di tributo di notevole valore per i capi indigeni.

Il nome Balsamo del Perù deriva dal fatto che l’esportazione di questo prodotto avveniva principalmente dal porto di Lima in Perù. La parte usata della pianta è un’oleoresina ottenuta dal tronco, dopo essere stato battuto e bruciato.