E' un grande albero sempreverde del Venezuela che può raggiungere i venticinque metri di altezza. Presenta un tronco eretto e corteccia liscia, con foglie imparipennate, e foglie più piccole ovali, e asimmetriche alla base. I fiori bianche sono riuniti in grappoli. Il frutto è rappresentato da un legume iridescente.

La parte usata del Balsamo del Tolù è ottenuta per incisione della corteccia: ha un odore aromatico e medicamentoso.

La procedura per raccogliere il balsamo segue una vecchia tradizione: si praticano nella scorza due incisioni, profonde e oblique, le cui estremità inferiori si incontrano a formare un angolo acuto, al livello del quale si apre una cavità e si fissa una zucca della dimensione e della forma di una tazza da tè. Il raccoglitore versa il contenuto della zucca in sacchi di cuoio che servono a trasportarlo nei porti, ove lo si travasa in cilindri di stagno. Questa operazione viene eseguita per otto mesi dell'anno.

Il balsamo del Tolù ci arriva quindi sotto forma di resina poco fluida, molle, ma non vischiosa.