Appartengono a questa voce vari tipi di balsami e gomme che apportanto alle fragranze una nota ambrata.

Balsamo del Perù

Originaria della costa del Balsamo nel San Salvador dell’America centrale, è una pianta che si presenta sotto forma di grande albero e che si trova anche in Honduras, Guatemala e Messico. Ha un caratteristico fusto slanciato che ramifica a due metri dal suolo, le sue foglie sono composte e imparipennate; ha fiori piccoli, raccolti in spighe, biancastri. Il frutto è un legume laminare.

Nel 17° secolo, il balsamo del Perù fu largamente usato dai popoli del sud America per favorire la cicatrizzazione e la guarigione delle ferite; era così tenuto in considerazione da assumere i connotati di tributo di notevole valore per i capi indigeni.

Il nome balsamo del Perù deriva dal fatto che l’esportazione di questo prodotto avveniva principalmente dal porto di Lima in Perù. La parte usata della pianta è un’oleoresina ottenuta dal tronco, dopo essere stato battuto e bruciato.

 

Balsamo del Tolù

E' un grande albero sempreverde del Venezuela che può raggiungere i 25 metri di altezza. Presenta un tronco eretto e corteccia liscia, con foglie imparipennate, e foglie più piccole ovali e asimmetriche alla base. I fiori bianche sono riuniti in grappoli. Il frutto è rappresentato da un legume iridescente.

La parte usata del balsamo del Tolù è ottenuta per incisione della corteccia: ha un odore aromatico e medicamentoso.

La procedura per raccogliere il balsamo segue una vecchia tradizione: si praticano nella scorza due incisioni, profonde e oblique, le cui estremità inferiori si incontrano a formare un angolo acuto, al livello del quale si apre una cavità e si fissa una zucca della dimensione e della forma di una tazza da tè. Il raccoglitore versa il contenuto della zucca in sacchi di cuoio che servono a trasportarlo nei porti, ove lo si travasa in cilindri di stagno. Questa operazione viene eseguita per otto mesi dell'anno. Il balsamo del Tolù ci arriva quindi sotto forma di resina poco fluida, molle, ma non vischiosa.

Styrax
Lo Styrax Benzoin è una pianta della famiglia Styracaceae, diffusa in Indonesia. E' una pianta arborea o arbustiva, odorosa, delle Policarpali, con fiori a ombrella o capolino e frutto a drupa; da esso si estrae per distillazione un olio odoroso usato in profumeria che apporta alle fragranze una nota cuoio.

 

Opoponax
E' una pianta che cresce da uno a tre metri di altezza con rizoma grosso, lungo fino a 60 centimetri e produce una grande infiorescenza gialla. La pianta prospera in climi caldi come l'Iran, l'Italia, la Grecia, la Turchia e la Somalia. Tagliando la base dello stelo, ed essiccando al sole il liquido giallo-dorato che ne fuoriesce, si ottiene una resina che può essere bruciata come incenso e, per distillazione, la si usa nei profumi per apportare una nota ambrata.