La campagna stampa del 2001, ideata per Accademia del Profumo da Rita Ferrieri, è stata studiata per creare intorno al mondo del profumo, attenzione, interesse, “desiderio”, per creare cultura in sinergia con quelle che sono le tematiche più attuali di immagine, moda e look.

Un messaggio di sensibilizzazione, di approfondimento, affinché parole come essenza e fragranza non siano solo evocative di concretezza commerciale ma anche di immagini storiche e sociali. Il profumo come storia, quindi, come cultura, come suggestione di secoli. L’approccio della campagna ha voluto essere impattante e provocatorio per essere diverso e immediatamente percepito come contenuto pregnante, non solo come forma affascinante.

L’aver concepito questa comunicazione in concomitanza con l’edizione 2001 del Premio Internazionale per i migliori profumi dell’anno, ha trasformato il tutto in un evento dall’alone ancora più clamoroso e coinvolgente.

Un’imponente campagna pubblicitaria multimediale che ha coinvolto stampa, radio, televisione e cinema, con una pianificazione capillare su quotidiani, settimanali e mensili dei maggiori gruppi editoriali, con programmazioni su reti televisive (comprese Rai e Mediaset) e radio nazionali.