Una mostra per celebrare uno dei più grandi geni della nostra nazione e il suo contributo al mondo della cosmesi

Leonardo Da Vinci è conosciuto in tutto il mondo come genio, visionario, inventore, scultore, pittore e architetto. Un uomo che ha incarnato pienamente lo spirito del suo tempo e che ha saputo eccellere in numerose discipline.

Non molti, però, sanno che Leonardo era un uomo particolarmente attento alla cura di sé e ha dato un contributo fondamentale anche al mondo della cosmesi, occupandosi di bellezza, profumi, unguenti depilatori e colorazioni per capelli.

A quasi 500 anni di distanza dalla scomparsa di Leonardo – il cinquecentenario ricorrerà nel 2019 – l’amore per la bellezza che contraddistinse il genio toscano e la sua epoca sarà raccontato in una mostra organizzata da Cosmetica Italia – associazione nazionale imprese cosmetiche, Accademia del Profumo e Cosmoprof Worldwide Bologna, presentata in occasione dell’edizione 2018 della fiera leader mondiale del settore cosmetico, in scena dal 14 al 18 marzo 2019 presso il quartiere fieristico di Bologna.

La mostra, dal titolo Leonardo Genio e Bellezza, nasce da un’idea della ricercatrice leonardista Maria Pirulli e si propone di dare risalto all’operato di Da Vinci nel campo della cosmesi, che ha saputo arricchire suggerendo numerose innovazioni, quali inediti metodi di infusione per ricavare fragranze, o ricette e materie prime per colorare o schiarire i capelli.

Nell’esposizione, le invenzioni e le scoperte leonardesche saranno contestualizzate all’interno di un racconto a 360 gradi sul ruolo della bellezza e della cura di sé nelle corti rinascimentali, attingendo anche alle storie di alcune figure femminili di spicco, modelli di bellezza dell’epoca, come Isabella d’Este o Caterina de Medici, andando così a ricostruire l’ambiente nel quale il genio leonardesco si è formato ed espresso.