fior d’arancio

Fiore prodotto dall’arancio amaro (Citrus aurantium) e dall’arancio dolce (Citrus sinensis) da cui si ricava un’acqua aromatica utilizzata soprattutto nella pasticceria mediorientale e del sud dell’Italia. Sia questa preparazione che l’infuso sono particolarmente apprezzati in erboristeria per le loro proprietà sedative: si utilizzano in caso di insonnia, agitazione e irritabilità e sono adatti a sostituire la camomilla anche nella prima infanzia.

In profumeria, la distillazione a vapore del fiore di arancio fornisce da una parte l’olio essenziale, detto neroli che entra nella composizione di tutte le eau de Cologne di qualità, dall’altra l’acqua di fiori di arancio.

Nel linguaggio dei fiori significa purezza e fecondità: per questo motivo è ritenuto tradizionalmente il fiore delle spose.