tè

Secondo la leggenda, dobbiamo la scoperta del tè a un monaco buddista indiano battezzato Dharma. Quest’ultimo aveva fatto il voto di non dormire per meglio consacrarsi alla meditazione. Ma un bel giorno, sulla strada, non poté resistere al sonno.

Al suo risveglio, preso dai rimorsi, si strappò le palpebre e le sotterrò per non dormire mai più. Alcune settimane dopo, in quello stesso punto era spuntato un albero. Il giovane monaco ne assaggiò qualche foglia e si accorse che questa pianta sconosciuta aiutava a lottare contro la stanchezza.