iscriviti alla newsletter




Informativa sulla privacy

L'indirizzo e-mail inserito sarà custodito nel rispetto dei principi della normativa sulla privacy e sulla sicurezza nel trattamento delle informazioni e verrà utilizzato da Cosmetica Italia e dagli enti ad essa collegati quali Cosmetica Italia Servizi Srl unicamente per sottoporre informazioni sulle proprie iniziative e sui propri servizi. In qualsiasi momento é possibile rivolgersi a Cosmetica Italia - inviando una mail al seguente indirizzo privacy@cosmeticaitalia.it oppure telefonando al numero 02.28.17.73.1 per esercitare diritti di accesso, rettifica, opposizione al trattamento riconosciuti dalla normativa sulla privacy. Relativamente al diritto di fare cessare gli invii e-mail di informazioni sulle nostre iniziative, si tenga conto che in ciascuna comunicazione sarà previsto un apposito link che consentirà di cancellarsi agevolmente dalla lista di distribuzione.











Milano, 27 aprile 2017 – Il creatore di fama internazionale Philippe Starck onorerà con la sua presenza la serata del prossimo 3 maggio, dedicata ai vincitori della 28esima edizione del Premio Accademia del Profumo.

Il legame tra Philippe Starck e i profumi risale a molto tempo fa. Evocare questo mondo lo riporta inevitabilmente alle sensazioni olfattive di un’infanzia ancora raggiungibile, impressa nella pelle. Dopo anni di ricerche Starck ha creato, nel 2016, il proprio marchio di fragranze Starck Paris con una prima collezione, Peau, concepita come un’esplorazione dei misteri nascosti nelle fragranze. Starck considera “il profumo come un territorio mentale, un viaggio personale che ti protegge e ti fa sentire al meglio”.

Starck ha sempre considerato un suo dovere creare luoghi e oggetti non convenzionali il cui scopo è quello di essere “buoni” prima di essere belli: da prodotti quotidiani come mobili e spremiagrumi, a mega-yacht rivoluzionari, alberghi e ristoranti che aspirano a essere meravigliosi, stimolanti e luoghi vibranti, Starck non cessa mai di spingere i limiti e i criteri del design contemporaneo.

La materialità è limitata, terrestre, volgare e ho sempre voluto combatterla. Con i profumi sono finalmente in grado di lavorare verso l’astrazione e tutto questo è straordinario“.

Milano, 19 aprile 2017 – Può accadere che la passione per il mondo del profumo non nasca da un colpo di fulmine, ma da un percorso variegato che visto a posteriori evidenzia delle coincidenze e un’eredità che sicuramente non potevano essere ignorate.

È quanto accaduto a Olivier Polge, naso profumiere di Chanel che ha recentemente firmato la nuova interpretazione di Chanel N°5, L’Eau. Nonostante il padre, Jacques Polge, fosse diventato naso creatore di Chanel nel 1978, è la musica ad attrarre inizialmente l’interesse di Olivier. Ma un’estate, uno stage presso il laboratorio di fragranze di Chanel, cambia completamente i suoi piani: trascorrendo le sue giornate di fronte a una bilancia, pesando assoluti ed essenze, il giovane Polge rimane affascinato dalla metamorfosi a cui gli ingredienti sono sottoposti.

Da qui la scelta di proseguire su questa strada iniziando una formazione presso Charabot a Grasse, nientemeno che la stessa maison in cui anche Ernest Beaux, creatore di Chanel N°5, aveva trascorso un anno prima di entrare in Chanel.

Sembra quindi un destino segnato quello del naso profumiere che nel 2013 entra in Chanel, dove tutto aveva avuto inizio, ma soprattutto rincontra il N°5. Un compito che non ha spaventato Polge per il peso della tradizione e del mito che avvolge questa fragranza: «Reinventare il N°5 significa sottolineare la sua unicità, ricercare la sua originalità: dalla sofisticata opulenza della fragranza originale alla freschezza, per rendere più leggero, arioso, questo profumo».

Proprio la freschezza può essere indicata come la chiave di lettura di N°5 L’Eau, che fa trasparire la preferenza di Polge per le note fiorite e legnose, accanto a un approccio immediato e guidato principalmente dalle proprie esperienze nel formulare una nuova fragranza.

Grazie a N°5 L’Eau, quest’anno Accademia del Profumo assegna a Olivier Polge un riconoscimento speciale: un premio riservato al creatore del profumo che, nel 2016, ha ottenuto i migliori risultati di vendita nei primi sei mesi dal lancio sul mercato italiano. Il riconoscimento sarà consegnato il prossimo 3 maggio durante la serata dedicata al 28° premio Accademia del Profumo.

Milano, 12 aprile 2017 – Grazie alle emozioni, ai ricordi e alla magia che sa suscitare, il profumo è in grado di coinvolgere e appassionare un pubblico ampio e variegato: è così che architetti, chef e personaggi del mondo dello spettacolo possono ritrovarsi alle prese con fragranze e mouillettes.

Ne è testimonianza la selezionata giuria VIP che anche quest’anno è stata coinvolta nel Premio Accademia del Profumo per la scelta dei profumi vincitori nella categoria miglior comunicazione.

Accanto alla conduttrice del Premio, la presentatrice Giorgia Surina, si misureranno con questo compito: Cristina Borra (deejay RTL), Pino Insegno (attore), Filippa Lagerback (presentatrice), Valentina Lodovini (attrice), Catrinel Marlon (attrice), Davide Oldani (chef) e Patricia Viel (architetto).

Non sono solo i VIP a essere alle prese con le votazioni. Una Giuria tecnica composta dai membri della Commissione Direttiva di Accademia del Profumo, otto beauty editor/blogger e otto esponenti del retail ha il compito di valutare la miglior creazione olfattiva (femminile e maschile), il miglior profumo made in Italy (femminile e maschile), il miglior packaging (femminile e maschile), il miglior profumo collezione esclusiva grande marca e il miglior profumo profumeria artistica.

Fino a domani, 13 aprile, saranno invece i consumatori a votare per eleggere il miglior profumo dell’anno femminile e maschile attraverso il minisito dedicato al concorso, la pagina Facebook di Accademia del Profumo, la app Accademia del Profumo e una delle oltre 800 profumerie d’Italia aderenti all’iniziativa; finora sono ben 103.000 i consumatori che hanno espresso le loro preferenze, partecipando così al concorso instant win per vincere uno dei 100 flaconi dei profumi finalisti messi in palio.

Entrano nel vivo le votazioni per il miglior profumo dell’anno, ambita categoria del Premio Accademia del Profumo 2017. A partire da oggi, e fino al 13 aprile 2017, i consumatori possono votare i propri profumi preferiti tra i 10 femminili e gli 8 maschili finalisti. Tutti i consumatori che prenderanno parte alle votazioni sui diversi canali parteciperanno al concorso instant win per aggiudicarsi uno dei 100 profumi finalisti in palio.

Milano, 5 aprile 2017 – Sono già 98.000 i consumatori di tutta Italia che hanno partecipato alle votazioni per eleggere il miglior profumo dell’anno, ambita categoria del Premio Accademia del Profumo 2017.

«Siamo giunti alla 28esima edizione e il successo del Premio sembra inarrestabile: a una settimana dalla chiusura delle votazioni abbiamo già ampiamente superato i risultati raggiunti lo scorso anno in termini di coinvolgimento della giuria popolare – commenta il presidente di Accademia del Profumo, Luciano Bertinelli – Non a caso il profumo resiste nel tempo quale elemento di benessere e distinzione a cui difficilmente si rinuncia. Basti pensare che i prodotti di profumeria alcolica, secondo i dati di Cosmetica Italia, occupano la quinta posizione nella classifica dei cosmetici più venduti, per un valore superiore ai 1.000 milioni di euro».

Per chi non avesse ancora espresso le proprie preferenze per il miglior profumo dell’anno c’è ancora tempo fino al 13 aprile, utilizzando i diversi canali di voto:

il minisito dedicato al concorso

la pagina Facebook di Accademia del Profumo

la app Accademia del Profumo disponibile gratuitamente su Apple Store e Google Play

le oltre 900 profumerie d’Italia aderenti all’iniziativa con il volantino “squilla e vinci”

Ma non finisce qui: partecipando alle votazioni si potrà vincere uno dei 100 flaconi dei profumi finalisti messi in palio attraverso il concorso instant win!

Milano, 23 gennaio 2017 – Entrano nel vivo le votazioni per il miglior profumo dell’anno, ambita categoria del Premio Accademia del Profumo 2017. A partire da oggi, e fino al 13 aprile 2017, i consumatori possono votare i propri profumi preferiti tra i 10 femminili e gli 8 maschili finalisti. Diversi sono i canali per fare la scelta:

il minisito dedicato al concorso

la pagina Facebook di Accademia del Profumo

la app Accademia del Profumo disponibile gratuitamente su Apple Store e Google Play

le oltre 900 profumerie d’Italia aderenti all’iniziativa con il volantino “squilla e vinci”

durante la fiera Cosmoprof Worldwide che si terrà a Bologna dal 16 al 20 marzo 2017

 

Tutti i consumatori che prenderanno parte alle votazioni sui diversi canali parteciperanno al concorso instant win per aggiudicarsi uno dei 100 profumi finalisti in palio.

I FINALISTI PER IL MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO

Profumi femminili

Bulgari Rose Goldea
Chanel N°5 L’Eau
Chloé Fleur de Parfum
Dior Poison Girl
Hugo Boss The Scent for Her
Michael Kors Wonderlust
Narciso Rodriguez Narciso Eau de Parfum Poudrée
Prada La Femme
Salvatore Ferragamo Signorina Misteriosa
Yves Saint Laurent Mon Paris


Profumi maschili
 
Bulgari Man Black Orient
Cartier L’Envol
Collistar Vetiver Forte
Giorgio Armani Code Profumo
Prada L’Homme
Roberto Cavalli Uomo
Salvatore Ferragamo Uomo
Trussardi Uomo The Red