iscriviti alla newsletter




Informativa sulla privacy

L'indirizzo e-mail inserito sarà custodito nel rispetto dei principi della normativa sulla privacy e sulla sicurezza nel trattamento delle informazioni e verrà utilizzato da Cosmetica Italia e dagli enti ad essa collegati quali Cosmetica Italia Servizi Srl unicamente per sottoporre informazioni sulle proprie iniziative e sui propri servizi. In qualsiasi momento é possibile rivolgersi a Cosmetica Italia - inviando una mail al seguente indirizzo privacy@cosmeticaitalia.it oppure telefonando al numero 02.28.17.73.1 per esercitare diritti di accesso, rettifica, opposizione al trattamento riconosciuti dalla normativa sulla privacy. Relativamente al diritto di fare cessare gli invii e-mail di informazioni sulle nostre iniziative, si tenga conto che in ciascuna comunicazione sarà previsto un apposito link che consentirà di cancellarsi agevolmente dalla lista di distribuzione.








storie di nasi




Sophie Labbé e IFF

Tutto ha inizio con una storia nell'universo di Sophie "Racconto sempre a me stessa la storia di un profumo prima di cominciare a crearlo. Ho bisogno di tradurlo in parole. Annoto tutti i pensieri che affiorano alla mia mente, emozioni, termini tecnici. Se sto lavorando sulla mimosa, la storia racconterà come userò le sue sfumature gialle, il suo "polline"; a quali fiori posso associarla in contrasto di colore e profumo." Cosa ricerca quando sente una composizione? L’avventura! Attraverso le emozioni e le sensazione che quel particolare profumo evocherà…

Sophie non ha intrapreso questa professione per caso. E’ Jean Kerléo, all’epoca creatore presso Patou, che le fa scoprire la ricchezza dell’universo profumo. L’appuntamento, richiesto dalla stessa Sophie che non proviene da Grasse e non ha alle spalle una tradizione familiare nel campo delle fragranze, è determinante: Kerléo le fa sentire tutto quello che ha in ufficio. A distanza di anni lei affermerà: “Ho tenuto tutte le mouillettes di quell’incontro come reliquie!”. Terminati gli studi di chimica si iscrive all’ISIPCA e, una volta diplomata, entra alla scuola di profumeria di Givaudan. Nel 1992, è in IFF come profumiere junior: un percorso formativo e professionale che si potrebbe definire classico, ma segnato indelebilmente da quel primo appuntamento. Ancora adesso Sophie dice di sé: “Sono nata una seconda volta grazie al mio naso e diventando un "naso”.

Porta spesso le sue creazioni per ricordarne gli sviluppi, ma si profuma anche con ciò che trova sul mercato per essere semplicemente “… una consumatrice come le altre.” Ed è inutile chiederle quale delle sue creazioni l'ha segnata più di altre. Per ciascuna, la sua storia personale e la vita professionale si intrecciano. "Essere un profumiere è un po’ come essere filosofi: ascoltare e decifrare l’altro. Con forte intuito ed emozione, raccontare delle storie olfattive, trasformando le parole di un brief in profumo. E ogni volta la collaborazione è diversa."

Creazioni
Givenchy Organza, 1996
Givenchy Very Irrésistible (in collaborazione con D. Ropion e C. Benaim), 2003
Cacharel Amor pour Homme, 2006
Bulgari Jasmin Noir (in collaborazione con C. Benaim), 2008
Yves Saint Laurent Parisienne (in collaborazione con S. Grojsman), 2009
Blumarine Bellissima, 2010
Bulgari Mon Jasmin Noir (in collaborazione con O. Polge e C. Benaim), 2011
Salvatore Ferragamo Signorina edp (in collaborazione con J. Karagueuzoglou), 2012
Bulgari Mon Jasmin Noir L'Eau Exquise, 2012
Salvatore Ferragamo Signorina Eleganza, 2014
Kenzo Wild, 2015
Karl Lagerfeld Private Klub pour Femme, 2015