L’essenza dell’estate

Le fragranze di stagione hanno i colori del mare e del sole, e note mediterranee di limone, mandarino, gelsomino e chinotto.

Scent Stories

il Naso Daniela Andrier svela la personalità e la piramide della sua Infusion n. 9, accanto a una vera piramide di agrumi.

Io, Maestro. Profumiere

Quando non è sul podio, il direttore musicale del Maggio Fiorentino, Fabio Luisi, si rinchiude nel suo piccolo laboratorio svizzero. Essenze, pipette, bilancini e un quaderno per segnare i tentativi e le formule.

Feel good!

Mai sottovalutare i superpoteri di una fragranza. Ce lo insegna una maison molto preziosa: Chopard.

Lui è raro

Profumi maschili creati da chi non ha timore di analizzare nuove strade olfattive: Jaques Cavallier, nez maison di Louis Vuitton 

Brividi di freschezza

I profumi dell’estate racchiudono agrumi energizzanti e fiori delicati. Da vaporizzare senza limiti dai capelli alle caviglie

Mettete dei Fiori nel vostro Patchouli

Ci piace pensare che nelle aule occupate della Sorbonne, durante il caldo Maggio francese, aleggiassero nuvole di patchouli, incenso, sandalo muschio e spezie: legate dal fil rouge della persistenza e dell’effetto ipnotizzante, quelle note olfattive nel ’68 conobbero un picco di popolarità, conquistando ragazzi e ragazze, in Europa e negli stati Uniti..

il Mediterraneo addosso

il Mare Nostrum nei profumi: ricordi e sensazioni da provare sulla pelle.

Nell’emozione di Villa Fidelia

C’era da stupirsi. Quest’ultima tappa dell’evento itinerante dell’Accademia del Profumo ha fatto centro ancor più delle precedenti. “Centro” anche perché ospitata nello splendore seicentesco di Villa Fidelia, al “centro”, come contesto, del Parco meraviglia di Spello, orgoglio di Terra Perugina.

Materie d’Origine

Il fascino di un viaggio verso Oriente, attraverso i cinque ingredienti più antichi.

Brezza estiva

Due nuove colonie per il cambio stagione nel guardaroba ‘olfattivo’: l’Artisan Parfumeur propone Champs de Fleurs e Champs de Baies.

Fuga dalla città

Note agrumate e legnose accompagnano in un viaggio che porta lontano dalla metropoli, verso il paesaggio incontaminato della costa inglese.

Biografia olfattiva

un orto coltivato con passione ispira profumi dagli aromi contrastanti.

La musica dei Profumi

negli atelier di musicisti parigini, gli strumenti suonano le stesse note contenute in composizioni olfattive artigianali. Per una collezione da annusare e ascoltare.

Scoprire un fiore

Quello ligure del chinotto. Che debutta nelle fragranze, accanto ad agrumi più noti.

I Giorni delle Rose: l’Accademia del Profumo incanta oltre 4.000 visitatori

I Giorni delle Rose: l’Accademia del Profumo incanta oltre 4.000 visitatori. Ultima tappa di Straordinario Sentire: trilogia del profumo in tre atti, che è stato ospitato all’interno della splendida Villa Fidelia.

Accademia del Profumo: successo di “Straordinario Sentire | trilogia del profumo in tre atti” a Spello

Il solo numero di mouillettes annusate in questi tre giorni, ben 87.500, sarebbe emblematico per descrivere il successo senza precedenti dell’ultima tappa di “Straordinario Sentire: trilogia del profumo in tre atti”, il percorso olfattivo itinerante ideato da Accademia del Profumo, che è stato ospitato a Spello (PG) dall’8 al 10 giugno all’interno della manifestazione I giorni delle rose.

Inaugurati ‘I giorni delle rose’: a Spello gli ibridatori più antichi d’Europa

Fino a domenica 10 giugno tante iniziative nell’evento del Garden club Perugia – A Villa Fidelia, con i Dickson, creatori di rose da sei generazioni, oltre 150 espositori.

Spello, inaugurazione per “I giorni delle rose”

Un cielo capriccioso dal quale a tratti è spuntato un timido sole tra sprazzi di azzurro e nuvole, il tutto contornato dal verde di alberi, piante e fiori. Si sono aperti così venerdì 8 giugno a Villa Fidelia di Spello ‘I giorni delle rose’, quasi a omaggiare l’Irlanda, Paese ospite di questa sesta edizione che andrà avanti fino a domenica 10 giugno.

Spello, a Villa Fidelia sboccia la sesta edizione de “I giorni delle rose”

Organizzato dal Garden club Perugia con il supporto della provincia di Perugia e il Comune di Spello, l’evento ha in serbo numerose iniziative che sviluppano il tema ‘La rosa musa di tutte le arti’, dalla pittura alla scultura passando per la musica e la danza.

A Villa Fidelia sbocciano ‘I giorni delle rose’

Nella sesta edizione, che accoglierà nello storico giardino conferenze, concerti e laboratori,  spazio alla mostra mercato di artigianato artistico a tema e agli oltre 150 espositori da Italia ed Europa. Padrino dell’evento è il ‘maestro giardiniere’ Carlo Pagani, scrittore e personaggio televisivo che sarà presente all’inaugurazione, venerdì 8 alle 10.30, e intratterrà poi i presenti, sabato 9 giugno alle 12, con una conversazione su ‘Rose perdute e rose ritrovate’ alla Limonaia di Villa Fidelia.

Lo Straordinario Sentire dei Giorni delle Rose, da venerdì a Villa Fidelia

La rosa musa di tutte le arti. Questo l’intrigante tema che il Garden Club di Perugia intende sviluppare durante la tre giorni organizzata nella splendida cornice di villa fidelia a Spello.

Spello, a Villa Fidelia sboccia la sesta edizione de ‘I Giorni delle Rose’

Oltre 150 espositori. Nazione ospite l’Irlanda. Tra le novita’ la serra ‘Serranova’ e la crema ‘Rosella’. Profumata e dalle innumerevoli  applicazioni, dalla cosmesi alla cucina, la rosa è per molti la regina dei fiori e ha ispirato nei secoli artisti di tutto il mondo.

Spello, a Villa Fidelia ‘I Giorni delle Rose’

Organizzato dal Garden club Perugia con il supporto della provincia di Perugia e il Comune di Spello,  l’evento ha in serbo numerose iniziative che sviluppano il tema ‘La rosa musa di tutte le arti’, dalla pittura alla scultura passando per la musica e la danza. A presentarlo, nella piazzetta della Loggia a Spello, l’ideatrice Giuseppina Massi Benedetti, presidente del Garden club Perugia, affiancata dal sindaco di Spello Moreno Landrini e da diversi ospiti.

Spello, a Villa Fidelia sboccia la sesta edizione de ‘I giorni delle rose’

Profumata e dalle innumerevoli applicazioni, dalla cosmesi alla cucina, la rosa è per molti la regina dei fiori e ha ispirato nei secoli artisti di tutto il mondo. Anche Spello ha ceduto al suo fascino dedicandole ‘I giorni delle rose’, in programma dall’8 al 10 giugno a Villa Fidelia. Tra le mostre, da segnalare ‘Straordinario sentire’, trilogia del profumo in tre atti, un percorso olfattivo a cura dell’Accademia del profumo di Milano.

Così un profumo rende omaggio a Robert Kennedy

Special edition di “Eight & Bob”: parte dei ricavati della vendita alla fondazione dell’ex presidente.

versione mini per il profumo dell’anno

Signorina in Fiore, vincitore del Premio come miglior profumo Made in Italy 2018,  esce in versione mini (insieme alle altre fragranze della collezione Signorina)

Un’estate a Capri

Sole, mare blu, la complicità tra una donna e un uomo. Bellezza mediterranea in due profumi: Dolce e Gabbana Light Blue Italian Zest e Dolce e Gabbana Light Blue Italian Zest Homme.

Le note appassionate custodite nei nuovi profumi alla rosa

Femminile (ma non sempre), romantica ma anche sensuale, fino ad assumere una misteriosa aura gotica. La rosa è da sempre protagonista nelle composizioni olfattive ed è più che mai attuale.

Chinotto SNIFF

Dai cocktail di sapore vintage ai profumi dell’estate 2018: il chinotto è l’agrume del momento. Le tre creazioni proposte da Abaton.

Al Vittoriale: i profumi del vate

Un percorso tra flaconi preziosi, riomanzi, carteggi e intimi pensieri racconta il rapporto tra Gabriele D’Annunzio e le fragranze.

Tra aromi e cognac

Non sono i profumi tipici dell’infanzia, ma se sei l’erede di una famiglia di produttori di cognac, come il francese Kilian Hennessy, crescere tra l’aroma del legno intriso di zucchero, alcol e vaniglia è normale.

una scia frizzante

Pompelmo, mandarino e la freschezza acquatica dei frutti esotici. I profumi dell’estate sprizzano energia. Dal cuore fiorito!

Spesso il naso è più utile del cervello

L’olfatto regola le relazioni e la nostra memoria. Ma per la scienza il suo funzionamento è ancora da chiarire.

Và dove ti porta il naso

Quel che l’olfatto intercetta, la memoria non dimentica: è il potere evocativo dei profumi. Da sperimentare in tre itinerari olfattivi nelle città più fragranti del momento: per scoprirle (anche) annusandole. Tra musei e mostre, bar à parfumes e giardini in fiore.

Gioia Fragranze | ‘oggi mi sento..’

Una selezione di profumi, sulla base dello stato d’animo.

Acqua di Parma mette in pista il restyling di Milano

Il marchio di fragranze del gruppo LVMH da cento milioni di ricavi stimati, rinnoverà nel 2019 la boutique nel quadrilatero, secondo il concept utilizzato a Dubai.

Fragranze di nicchia – Roja Dove accelera

Il nostro paese è il mercato europeo in cui il brand è più presente. (leggi)

 

Al voto fino al 14 Aprile per la 29* edizione del Premio Internazionale

Votare, ancora per qualche giorno, un po’ dappertutto: sul minisito dedicato al Premio, o la pagina FB, o le profumerie in Italia, o al Cosmoprof di Bologna. 

 

Scarica Il PDF: 2018_0430_Daily_Premio

Ecco i profumi vincitori di Accademia del Profumo 2018!

Ed ecco svelati i vincitori del premio Accademia del Profumo 2018. I migliori profumi dell’anno sono stati votati con ben 162.000 voti e sono Narciso Rogriguez For Her Feur Musc (per la categoria donna) e Dior Homme Sport (per la categoria uomo).

Accademia del Profumo 2018 – Premi

Ad aggiudicarsi la vittoria del Premio Accademia del Profumo 2018 nella categoria miglior profumo dell’anno femminile e maschile sono stati Narciso Rodriguez For Her Fleur Musc e Dior Homme Sport. (continua)

Andare a naso

E’ il momento degli ‘osmonauti’: gli esploratori dell’olfatto. Senso in piena riscoperta: collegato alla parte più arcaica del cervello, ha impatto sui processi cognitivi e sulla creatività.

La ricerca della felicità

Il profumo-manifesto di un’era in cui libertà e ottimismo sottolineano una femminilità esuberante. La Vie Est Belle L’Eclat Eau de Toilette.

Tendenze profumi 2018: le fragranze si fanno green, come cambierà il nostro modo di usarle

Tendenze profumi 2018: le fragranze si fanno green, come cambierà il nostro modo di usarle.  Profumi mono note: le fragranze diventano green e conterranno sempre meno essenze, questa la tendenza del momento.

“Scegliere il Profumo giusto è come una storia d’amore”

<<Per prima cosa va provato, indossato, fatto scivolare sulla pelle come un abito.>> suggerisce Luciano Bertinelli, Presidente di Accademia del Profumo.

Leonardo, il genio prestato anche alla cosmesi

a Milano nel 2019 aprirà una grande mostra, curata da Cosmetica Italia, Accademia del Profumo e Cosmoprof, dedicata alle ‘formule di bellezza’ ideate dal Maestro. Che alla Corte di Ludovico il Moro creò tinture per capelli e creme depilatorie.

In una nuvola di freschezza

A bassa concentrazione di essenza, sono le fragranze ideali per la stagione calda, soprattutto di giorno. Da vaporizzare, e anche mixare, con generosità sulla pelle, capelli, vestiti e anche nelle borse.

Che bellezza essere Amanda Steele

A Milano per presentare la nuova fragranza di Bulgari -Omnia Pink Sapphire- la giovane modella e vlogger californiana, volto della campagna, ha parlato di sport, dieta e beauty routine. E della sua carriera entusiasmante.

Questione di trench (e aromi)

Via da Londra: l’aria frizzante della costa britannica per la nuova fragranza firmata Burberry.

Deauville, Biarritz, Venezia: sulla scia (profumata) di Coco

I viaggi verso queste città sono racchiusi nelle tre nuove fragranze “Les eaux de Chanel” perchè, come spiega Olivier Polge, maestro profumiere della Maison: <<i profumi sono sempre legati alla memoria, solo l’approccio creativo non è nostalgico>>.