aldeidata

E’ una sfaccettatura molto tecnica: non esistono componenti naturali ma solo molecole sintetiche. Olfattivamente l’evocazione è molto fresca e speciale e spesso abbinata alle note fiorite alle quali dona grande ampiezza e slancio.

Fu Chanel N. 5 ad attribuire importanza a questa sfaccettatura: Coco Chanel chiese a Ernest Beaux di creare una formula per un profumo molto costoso che non potesse essere imitato da altri. Il profumiere utilizzò una dose molto elevata di gelsomino di Grasse che, però, rendeva la fragranza troppo dolciastra. A questo punto, grazie alle aldeidi, riuscì a riequilibrare la formula e a creare un profumo ancora oggi tra i più apprezzati.

E’ nelle note di cuore della piramide olfattiva.

Alcune parole per evocare questa sfaccettatura: slancio, ampiezza, brillantezza.