La profumeria del 21° secolo

Alla riconquista dell’olfatto

L’inizio del 21° secolo segna una svolta decisiva nella consapevolezza del pubblico verso profumi e olfatto in senso generale. D’ora in avanti, il profumo non sarà soltanto un componente della nostra immagine ma un compagno di viaggio per le nostre evasioni oniriche, un esaltatore dei nostri stati d’animo, un catalizzatore delle relazioni sociali.

Artefici di questo rinnovato interesse sono le società che da sempre operano nell’industria della profumeria e ne ampliano l’influenza in ambiti sempre più ricercati e una nuova generazione di creatori che ripercorre e reinterpreta modelli tradizionali da tempo trascurati.

Gli scienziati s’impegnano ad analizzare i meccanismi della percezione olfattiva nell’uomo e si cimentano nello sviluppo di nuove forme di olfazione, elevando questo senso al suo primordiale rango di nobiltà.

Oggi più che mai, la profumeria contemporanea offre lo spettacolo di una vera e propria profusione d’innovazioni, che non solo ha saputo custodire il suo potere magico ma, attraversando tempo e spazi, si è fatta interprete delle culture, delle tradizioni e delle mode olfattive di ogni continente racchiudendole in creazioni globali.