PROFUMO TRENT’ANNI DI EMOZIONI – la mostra

PROFUMO, TRENT’ANNI DI EMOZIONI

30 ANNI DI STORIA PROFUMATA IN 12 IMMAGINI

 

Testimone del suo tempo, Accademia del Profumo celebra i trent’anni di attività raccontando le note olfattive che ne hanno contraddistinto la storia.
Attraverso le immagini colte dall’obiettivo di Antonella Pizzamiglio, ispirata dalle essenze proposte in mostra, si traccia il percorso che dall’idea porta alla creazione di un profumo, cogliendone l’attimo sociale e il desiderio ispirato.

ANTONELLA PIZZAMIGLIO
Nata a Casalmaggiore (CR), fotografa di professione, segue il suo percorso evolutivo e professionale associando la fotografia alla “magia del vivere”.
Dopo quella che lei stessa definisce l’arte dell’apprendere, alla fine degli anni ’80 inizia a lavorare nel cinema come fotografa di scena collaborando con personaggi del calibro di Marcello Mastroianni, Renato Pozzetto, Sabrina Ferilli, Francesca Archibugi e molti altri.
Alla fine degli anni ’80 abbraccia il Progetto “La fotografia oltre la ragione” che la impegnerà in aiuto all’emarginazione per ben 4 anni presso l’allora Ospedale Psichiatrico di Trieste. L’impegno nel sociale vedrà la sua massima espressione con un reportage realizzato a Leros (Grecia) in quello che è stato definito come il peggior manicomio mai visto al mondo. Quegli scatti-denuncia avrebbero permesso l’intervento della Comunità Europea che finanzierà nel 1990 un progetto che cambierà le sorti di migliaia di persone. 

Da molti anni si dedica alla fotografia d’arte, ha realizzato diverse mostre fotografiche in prestigiose location in Italia e all’estero. E’ soprattutto nel settore della profumeria che Antonella opera, non solo con la fotografia ma anche con il packaging design e la progettazione a tutto tondo.

PROFUMO, TRENT’ANNI DI EMOZIONI

30 ANNI DI STORIA PROFUMATA IN 12 IMMAGINI

 

Testimone del suo tempo, Accademia del Profumo celebra i trent’anni di attività raccontando le note olfattive che ne hanno contraddistinto la storia.
Attraverso le immagini colte dall’obiettivo di Antonella Pizzamiglio, ispirata dalle essenze proposte in mostra, si traccia il percorso che dall’idea porta alla creazione di un profumo, cogliendone l’attimo sociale e il desiderio ispirato.

ANTONELLA PIZZAMIGLIO
Nata a Casalmaggiore (CR), fotografa di professione, segue il suo percorso evolutivo e professionale associando la fotografia alla “magia del vivere”.
Dopo quella che lei stessa definisce l’arte dell’apprendere, alla fine degli anni ’80 inizia a lavorare nel cinema come fotografa di scena collaborando con personaggi del calibro di Marcello Mastroianni, Renato Pozzetto, Sabrina Ferilli, Francesca Archibugi e molti altri.
Alla fine degli anni ’80 abbraccia il Progetto “La fotografia oltre la ragione” che la impegnerà in aiuto all’emarginazione per ben 4 anni presso l’allora Ospedale Psichiatrico di Trieste. L’impegno nel sociale vedrà la sua massima espressione con un reportage realizzato a Leros (Grecia) in quello che è stato definito come il peggior manicomio mai visto al mondo. Quegli scatti-denuncia avrebbero permesso l’intervento della Comunità Europea che finanzierà nel 1990 un progetto che cambierà le sorti di migliaia di persone. 

Da molti anni si dedica alla fotografia d’arte, ha realizzato diverse mostre fotografiche in prestigiose location in Italia e all’estero. E’ soprattutto nel settore della profumeria che Antonella opera, non solo con la fotografia ma anche con il packaging design e la progettazione a tutto tondo.

Torna in cima