La Celebrazione dei vincitori del Premio Accademia del Profumo

Accademia del Profumo ha svelato i vincitori della 31esima edizione del suo Premio, eletti da tre diverse giurie, composte da consumatori, esperti del settore e vip.
A trionfare tra i consumatori sono stati Chloé L’Eau e Dior Sauvage Parfum proclamati, rispettivamente, miglior profumo dell’anno femminile e maschile, con oltre 130.000 voti raccolti sul minisito dedicato, sui social di Accademia del Profumo e tramite il QR code esposto in 500 profumerie italiane.

I riconoscimenti per la miglior comunicazione sono stati, invece, assegnati a Gucci Guilty Pour Femme e Born in Roma Uomo Valentino dalla Giuria vip, a cui hanno preso parte: lo scultore Gustavo Aceves, il personaggio televisivo Giulia De Lellis, le dj Nicoletta Deponti e Petra Loreggian, il fotografo Stefano Guindani, la conduttrice Eleonora Pedron, la giornalista Francesca Senette, l’attrice Giorgia Surina, il make-up artist Rajan Tolomei, l’attore Fabio Troiano e la campionessa mondiale di biathlon Dorothea Wierer.
La scelta dei vincitori delle altre sei categorie è stata affidata alla Giuria tecnica, formata dalla commissione Direttiva di Accademia del Profumo, insieme a esponenti del retail, giornalisti beauty e blogger.
Narciso Rodriguez For Her Pure Musc, del naso creatore Sonia Constant, e Bottega Veneta Illusione For Him, firmato dal naso Antoine Maisondieu, sono stati valutati le migliori creazioni olfattive dell’anno, attraverso un processo di selezione interamente in blind.
Bulgari ha dominato la categoria miglior profumo made in Italy, ottenendo il premio sia per il ramo femminile, con Splendida Tubereuse Mystique, che per quello maschile, con Bulgari Man Wood Neroli.
Per il miglior packaging hanno conquistato la vittoria il femminile Idôle Lancôme e il maschile Montblanc Explorer.
Nel campo della profumeria artistica, la Giuria tecnica ha premiato tre fragranze senza distinzione di genere: Tom Ford Lavender Extreme, miglior profumo collezione esclusiva grande marca; Poppy&Barley Jo Malone London, miglior profumo artistico marca affiliata; Arancia di Sicilia Perris Monte Carlo, miglior profumo artistico marca indipendente.
Accanto all’assegnazione dei premi per le otto categorie in gara, è stato consegnato anche un riconoscimento speciale al naso creatore del profumo che ha raggiunto i migliori risultati di vendita, a valore e a volume, nei primi sei mesi dal lancio sul mercato italiano: Louise Turner per Good Girl Carolina Herrera.

L’evento di premiazione, condotto da Giorgia Surina, per la prima volta ha aperto le sue porte al grande pubblico ed è stato trasmesso in prima visione sui canali social di Accademia del Profumo. Per chi non avesse avuto modo di vederlo, l’evento in versione integrale sarà disponibile in esclusiva su Dplay – il servizio ott gratuito del gruppo Discovery Italia – a partire da domani, mercoledì 1 luglio, per una settimana, oltre a contenuti extra speciali quali il backstage dell’evento e le interviste complete ai nasi. La cerimonia andrà, inoltre, in onda su Canale 5, in una puntata dedicata di X-Style, mercoledì 8 luglio alle 23.45.

Scarica il comunicato stampa:COMUNICATO STAMPA_Premio Accademia del Profumo_I vincitori

Scarica la scheda di approfondimento sui vincitori: SCHEDA DI APPROFONDIMENTO_Fragranze vincitrici Premio Accademia del Profumo 2020_DEF

articoli correlati

Torna in cima