Il 20 febbraio 2001 sono presentate le nomination del XII Premio Internazionale, edizione 2001, 15 profumi femminili e 13 maschili.

Madrina della serata, che ha avuto il patrocinio della Camera Nazionale della Moda Italiana ed era a favore della comunità Oklahoma Onlus che si occupa di minori disagiati, è stata Martina Colombari.

I profumi finalisti sono stati protagonisti assoluti di una scenografia di grande effetto e seduzione ricreata nello Spazio Antologico da Valerio Festi.

Molti e magici gli elementi della scenografia: all’ingresso cortine di garze colorate che al tatto emanavano profumo, all’interno raffinatissimi quadri incastonati in enormi cornici dorate, “tableaux vivants” nei quali in primo piano vi erano corpi di donne e di uomini in pose classiche, vestiti di profumo e al loro fianco le componenti dei vari profumi, fiori, muschi, legni, olii essenziali.

I “tableaux vivants” si ispiravano a famose tele di Velasquez, Caravaggio, Botticelli, Tintoretto, Ingres e di altri illustri pittori.

L’invito della serata

Sul palco, Martina Colombari
e i profumi finalisti

Sul palco, Martina Colombari e Roberto de Silva, Presidente Accademia del Profumo
Uno dei "tableau vivant" ispirato a una famosa tela
Tra gli ospiti, Jò Squillo, Claudia Peroni, Daniela Santanchè Tra gli ospiti, Susanna Messaggio e Emanuela Folliero
Martina Colombari con lo stilista Alviero Martini