In occasione dell'Assemblea dei Soci Unipro del 19 giugno 2012 è stato presentato l'Orto della Bellezza Italiana che è giunto al secondo raccolto, toccando così la sua quarta tappa dopo la semina dello scorso ottobre.

“Un’esperienza guidata tra arte e profumo. E’ questa la declinazione che assume l’ormai tradizionale percorso con la virtualizzazione dell’Orto della Bellezza Italiana, che oggi, in occasione della ricorrenza del secondo raccolto, tocca la sua quarta tappa dopo la semina dello scorso ottobre». Queste le parole di Luciano Bertinelli, presidente di Accademia del Profumo, a commento di «un cammino, quello intrapreso al fianco di Unipro – Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche, che si muove verso Expo Milano 2015 e conferma il valore della polisensorialità, coniugata all’arte, come essenza del mondo beauty».

L’installazione Petali d’Arte dell’artista Ornella Piluso, in arte topylabrys, si propone, infatti, come «sintesi dell’atto performativo della semina che giunge al raccolto: un incontro che lega la leggerezza del petalo con l’apparente impalpabilità del profumo e offre l’immagine di un Orto trasparente che dal basso tende verso l’alto, al mondo delle emozioni».

Con richiamo a “Rose&Nuvole”, l’appuntamento che ha segnato, il 26 ottobre 2011, la metaforica semina della rosa sulla nuvola, con il lancio del seme non più verso il basso, ma verso il cielo, il nuovo incontro offre una inedita esperienza artistico-olfattiva. Simbolo di eleganza, bellezza e fragilità, la rosa, con i suoi preziosi petali, è il filo conduttore di questa esperienza creati va legata al la virtualizzazione dell’Orto della Bellezza Italiana.