Nell’ambito dell’iniziativa "Bravo Italia" riguardante la promozione dei prodotti made in Italy in Kazakhstan che si è svolta ad Almaty dal 18 al 22 giugno, Accademia del Profumo ha organizzato un percorso olfattivo che, attraverso un atelier interattivo, ha presentato lo sviluppo dell’industria italiana dei profumi e la promozione dei marchi della profumeria italiana.

Il percorso olfattivo è stato organizzato in 3 tappe significative per il profumo made in Italy. Poiché gli odori esercitano il loro fascino soprattutto attraverso l’olfatto, ogni tappa, oltre ad essere raccontata, è stata illustrata da esempi olfattivi.

La prima tappa racconta le origini del profumo made in Italy passando dagli egizi, al Rinascimento fino a Isabella d’Este e a Caterina de’ Medici per arrivare a Santa Maria Novella.

La seconda tappa è dedicata all’Acqua di Colonia come primo profumo del made in Italy.

La terza tappa mette in evidenza il legame fortissimo che c’è tra moda e profumo con il boom del made in Italy.

 

                       Le origini del profumo made in Italy

 
Acqua di Colonia: il primo profumo made in Italy
   
Moda e profumo: il boom del made in Italy
   
Il percorso olfattivo
   

 

 

Gli ospiti