Don’t Forget The Mirror

Il profumo di certi luoghi e di certi momenti resta impresso per sempre nella memoria, legato a doppio filo a quell’attimo, a quella persona. Appiccicato addosso, sulla pelle, il ricordo mi sorprende a un tratto, emozionandomi e portandomi lontano, facendomi arrossire. A volte mi coglie impreparata, memoria crudele quando mi parla di qualcuno perduto. Il profumo di certi luoghi e di certi momenti inganna: li rende ancora più belli, li esalta o a volte li sfuma, li attenua. Il profumo di certi luoghi: il viale alberato, avvolto nell’odore persistente dei pini, la delicatezza del pane con la ricotta e lo zucchero sopra, la lavanda nei cassetti. E nella scatola della mia memoria, una cartolina, un saluto, un augurio, tante lettere. Quando ero ragazza ci vivevo racchiusa, a crogiolarmi in questi ricordi, ora li racchiudo in fiumi di inchiostro in lettere d’amore o digitando senza sosta questi tasti. E c’è chi invece li racchiude in pregiate bottigliette e ne fa fragranze…