27 maggio 2021

La Musica dei
Profumi

Un grande evento digitale in cui profumo e musica si intrecciano accompagnando la proclamazione delle fragranze vincitrici delle diverse categorie in gara, sulle note di brani celebri e successi di diversi generi ed epoche: da Vivaldi ad Astor Piazzolla, al rock moderno.

In scena, alcuni tra i più talentuosi e premiati musicisti italiani formati nei conservatori di tutto il Paese e presso le più importanti scuole estere. Una serata all’insegna del “sentire”, tra note musicali e olfattive.

Oltre all’arte della profumeria e della musica, l‘evento è ricco di altre suggestioni: alcuni ospiti speciali, infatti, daranno il loro contributo artistico al racconto.

VIRNA TOPPI

Virna Toppi, prima ballerina del Teatro alla Scala di Milano, accompagna con la sua danza gli spettatori della cerimonia, alla quale ha preso parte con entusiasmo, riconoscendosi nel connubio che fa da tema portante. «La mia passione per la danza – spiega – è nata proprio da quella per la musica. Fin da piccola ho sempre amato ascoltare dei brani e muovermi di conseguenza. Anche i profumi sono per me una costante. Così come la moda e tutto ciò che riguarda l’immagine e la cura di se stessi. In particolare, ogni momento della mia vita è legato a una fragranza diversa: se penso a un profumo, mi viene in mente un periodo preciso».

LEONARDO LUCCHI

Nasce il 9 dicembre 1952 a Cesena, dove ancora oggi vive e lavora. Studia all’Istituto d’Arte per la Ceramica di Faenza e si diploma nel 1970. È invitato a realizzare un grande Cristo Risorto e un’imponente Via Crucis nella Catholic Church di Singapore, mentre nella sua città lo vediamo protagonista nella realizzazione di importanti gruppi bronzei quali i monumenti a Don Carlo Baronio, a San Pio da Pietrelcina, a Madre Teresa di Calcutta e il San Giovanni Battista presso la Chiesa Cattedrale.

MARCO SABIU

Nasce a Forlì nel 1963. Dopo aver terminato gli studi presso il Conservatorio G. Rossini di Pesaro inizia a lavorare, appena ventenne, nell’industria musicale come tastierista, arrangiatore e produttore. Nel 1990, trasferitosi a Londra, forma i Rapino Brothers, producendo e remixando brani musicali di pop star come Take That, Kym Mazelle e Kylie Minogue. Dal 1998 volge l’attenzione verso progetti più impegnativi, collaborando con artisti quali Tanita Tikaram, Francoise Hardy, Luciano Pavarotti, Ennio Morricone. Nel 2001 torna in Italia e partecipa a popolari show televisivi con Adriano Celentano e Gianni Morandi. A partire dal 2008, inizia la collaborazione con Luciano Ligabue: crea gli arrangiamenti e dirige l’Orchestra dell’Arena di Verona durante le ormai conosciute ed amate Notti in Arena. Il 2010 vede l’uscita mondiale dell’album Charlemagne, opera symphonic metal cantata, narrata e recitata dal leggendario attore britannico Christopher Lee. Negli anni 2010, 2011, 2012 è direttore dell’Orchestra del Festival di Sanremo e collabora con artisti di rilievo nazionale ed internazionale. Nel 2015 e 2016 dirige i Mille Musicisti di Rockin’1000 ed è Direttore Musicale su Rai Uno per la Domenica In di Maurizio Costanzo. Nel 2020 è co-protagonista nel docu-film We are the thousand. Nel 2021 arrangia e dirige su Rai Uno Minaccia Bionda con Patty Pravo, Francesco De Gregori, Morgan, Elio e tanti altri.

I MUSICISTI

ALESSANDRO BONETTI
Violino classico ed elettrico

Violinista impegnato in diversi generi musicali. Collabora stabilmente con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna; dal 2002 collabora con la celebre band PFM con cui ha tenuto numerosi concerti in Italia (Arena di Verona, Carlo Felice di Genova, ecc.) e all’estero, in particolare in Giappone, nelle Americhe (Argentina, Cile, Perù, Brasile, Guatemala, Messico, Stati Uniti, Canada) e in Europa (Olanda, Germania, Inghilterra, Svizzera). Ha fatto parte della band Deus ex Machina con cui ha inciso numerosi cd e ha effettuato concerti in Italia e negli Stati Uniti d’America. È parte della Classica Orchestra Afrobeat con cui ha inciso due cd e ha tenuto numerosi concerti in Italia e all’estero (Londra, Glastombury, ecc.) alcuni dei quali trasmessi integralmente su Radio Tre e Radio Due.

SIMONA CAVUOTO
Violino

Romagnola di nascita, violinista di formazione classica, dopo aver ottenuto la maturità scientifica e il diploma di violino presso il Conservatorio G. Tartini di Trieste, si dedica esclusivamente alla carriera musicale. Dal 2010 al 2015 vive a San Paolo del Brasile dove svolge un’intensa attività musicale con l’Orquestra do Estado de São Paulo e con i principali Ensemble di musica contemporanea del Paese. Nel 2015 intraprende un percorso di conoscenza della Musica Antica presso il Conservatorio B. Maderna di Cesena dove conclude il Biennio in violino barocco nel 2017. Nel 2020 è uscito il suo primo libro Retorica musicale: voci a confronto pubblicato da Aracne. È docente di violino al Conservatorio Tito Schipa di Lecce sez. Ceglie Messapica e all’Istituto A. Masini di Forlì.

THOMAS CAVUOTO
Referente musicale

Thomas Cavuoto si è diplomato presso il conservatorio G.B. Martino di Bologna con il massimo dei voti. Successivamente si è perfezionato con Danilo Rossi, Hatto Beyerle, Wolfram Christ, D. Wasckiewicz per la viola e con Piero Farulli, F.Rossi e trio di Trieste per la musica da camera. Si è distinto in diversi concorsi nazionali ed internazionali sia per Viola che per musica da camera. Dal 2004 fa parte dell’Orchestra del Teatro alla Scala e della Filarmonica della Scala, dopo aver fatto parte del Teatro Comunale di Bologna, Orchestra Sinfonica della Rai, Teatro del maggio musicale fiorentino. Inoltre, dal 2011 è consulente musicale del comune di Cesenatico.

CLAUDIA CHELLI
Viola

Si diploma in viola nel 2011 presso il Conservatorio G.B. Martini di Bologna sotto la guida del M° A. Farulli. Si perfeziona in quartetto d’archi all’Accademia Pianistica Internazionale di Imola e in viola con D. Rossi, S. Briatore, H. Bayerle, J. Kussmaul, D. Waskiewicz, L. Ranieri e altri. È stata membro dell’ Orchestra Giovanile Italiana, dell’ Orchestra Giovanile Cherubini, dell’ Accademia dell’ Orchestra Mozart e ha collaborato con l’Orchestra dell’ Accademia Teatro alla Scala. Si è esibita in prestigiose sale da concerto con direttori e solisti di fama internazionale trai i quali R. Muti, D. Gatti, P. Bellugi, V. Ashkenazy, A.S. Mutter, G. Kremer, S. Krylov, M. Maisky. Ha collaborato e collabora con diverse orchestre e formazioni cameristiche, quali Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari, Filarmonica del Teatro Comunale di Bologna, Filarmonica Toscanini di Parma, Filarmonica del Teatro la Fenice di Venezia, LaFil – Filarmonica di Milano, Colibrì Ensemble e tante altre.

ALESSANDRO DI MARCO
Violino

Violinista siciliano si diploma a diciassette anni presso il conservatorio G.B. Martini di Bologna. Allievo del M° F. Cusano è stato premiato al Premio delle Arti nel 2003 riservato ai migliori allievi dei conservatori italiani con Uto Ughi presidente di giuria. Perfezionatosi a Vienna con A. Sorokow e in musica da camera all’Accademia Pianistica di Imola con il M° P. Masi è risultato vincitore di numerosi premi in concorsi nazionali e internazionali. Svolge un’intensa attività come camerista, in duo con il pianista O. Cusano, con l’Ensemble Concordanze e l’Ensemble Zipangu. Come solista si è esibito per l’Emilia-Romagna Festival, la Sala Verdi di Milano e la direzione del M° P. Bellugi, Festival circuito del M.I.T.O. (Taormina), eseguendo il concerto per violino e orchestra di Tchaikovsky. Primo violino di fila dell’Orchestra del Teatro Comunale dal 2008, ha suonato con la Philharmonia Orchestra e l’Orchestra Rai di Torino.

MARCO FORTI
Contrabbasso

Si è diplomato a Ferrara nel 1987, perfezionandosi poi per tre anni con Franco Petracchi presso l’Accademia Walter Stauffer di Cremona. È stato invitato come primo contrabbasso al Teatro La Fenice di Venezia, alla Filarmonica del Teatro Comunale di Bologna, al Teatro Comunale di Bologna, all’Orchestra Sinfonica Toscanini, all’Orchestra Regionale Toscana. Come primo contrabbasso della Pegasus Chamber Orchestra – direttore Diego Fasolis e Stefano Montanari violino solista – ha partecipato a tre esibizioni al Teatro alla Scala. Nell’arco di sette anni ha partecipato a centinaia di concerti in tutto il mondo sotto la direzione di Lorin Maazel, compresi l’esibizione alla Avery Fisher Hall di New York e il concerto in Mondovisione da Gerusalemme del Natale 2004. È attualmente membro di Soqquadro Italiano con cui si esibisce nei più importanti festival europei come l’Haendel Festival di Halle, il Ludwigsburg Festival, il Ravenna Festival, l’Istanbul Music Festival, il Timisoara Baroque Festival, l’Innsbruck Festwochen, il Baroque Festival di Stoccolma. Come arrangiatore e contrabbassista ha partecipato ad oltre 350 puntate della trasmissione di Rai Uno Uno Mattina. Come turnista ha registrato alcuni tra gli album più recenti di Vasco Rossi, Renato Zero, Ornella Vanoni, Francesco Renga. È stato docente di Contrabbasso al Liceo Musicale di Forlì nell’anno scolastico 2018/2019.

ENRICO GUERZONI
Violoncello classico ed elettrico

Violoncellista, arrangiatore, compositore. È laureato in Musica Multimediale e Musica Applicata. Ha collaborato come prima parte con vari gruppi strumentali fra cui i Solisti Veneti, i Virtuosi Italiani, i Filarmonici di Bologna. Ha vinto il concorso internazionale per un posto di violoncello al Teatro Comunale di Bologna con cui ha collaborato stabilmente dal 1988 al 2002. Fonda l’eclettico quartetto d’archi acustico ed elettrico Arké e il Kuasar String Kuartet. Ha inciso cd e dvd con Sony, Universal, Dynamic, Bmg, Edel, Decca, Polygram, Philips, Pressing. Ha partecipato a concerti o registrazioni di Muti, Pavarotti, Sinopoli, Thielema, Zucchero (Chocabeck World Tour 2011/2012/2013), Bocelli, Ruggiero (Sacrarmonia Tour 2000/2004), Battiato. Attualmente è membro di Ten Strings, Pan Orchestra, Microcosmos, Trio Fotogramma, Bcp (Bologna Cello Project), GuerzonCellos, The Modern String Quartet. Collabora con l’Orchestra Filarmonica di Bologna. Nel 2021 è uscito il cd iClown con GuerzonCellos per Da Vinci Publishing.

FILIPPO PANTIERI
Clavicembalo

Diplomato con lode in Pianoforte e Clavicembalo sotto la guida di Stefano Orioli e Silvia Rambaldi e Diploma Master presso l’Accademia Pianistica di Imola, nel 2010 si è aggiudicato il Primo Premio Assoluto Laureat con unanimità di giuria al concorso pianistico internazionale Davorin Jenko di Belgrado. Da allora svolge attività concertistica in vari paesi, in particolare con l’ensemble Sezione Aurea, ed è docente di Clavicembalo presso il Conservatorio B. Maderna di Cesena.

FRANCESCO STEFANELLI
Violoncello

Si è diplomato a quindici anni con il massimo dei voti presso l’Istituto di Alta Formazione Lettimi di Rimini. Ha proseguito i suoi studi con Enrico Dindo alla Pavia Cello Academy e al Conservatorio di Lugano. Ha vinto il Secondo premio al prestigioso Krzysztof Penderecki Cello Competition di Cracovia, primo premio all’11° Concorso Internazionale Antonio Janigro in Croazia e terzo premio al Rahn Music Prize di Zurigo 2018. Vincitore della prestigiosa borsa di studio della Filarmonica della Scala di Milano, quale miglior giovane violoncellista italiano, con la quale ha collaborato in diverse produzioni. Attualmente studia con Giovanni Sollima presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e con Jens Peter Maintz alla Escuela Reina Sofia di Madrid.

I FINALISTI DEL PREMIO 2021

I finalisti di tutte le categorie sono stati scelti da una giuria formata da circa 100 membri tra aziende aderenti ad Accademia del Profumo, una selezione di giornalisti delle redazioni beauty delle principali testate italiane, alcuni blogger ed esponenti del retail della profumeria.

La giuria per le nomination ha votato 3 femminili e 3 maschili o 3 senza genere per ogni categoria, tra le fragranze preselezionate dalle giurie di qualità e tra tutti i candidati per le categorie miglior profumo made in Italy e miglior profumazione ambiente, non soggette a preselezione.

scopri i profumi finalisti