Tratta, già nel 1890, dell’intima relazione tra psiche e odori, un tema del tutto innovativo e simbolico nell’Italia di fine Ottocento. Il suo autore, Luigi Capuana, tra i padri fondatori della corrente letteraria del verismo (movimento che chiedeva allo scrittore un atteggiamento impersonale), coinvolge il lettore nell’intrigante vicenda di una giovane donna le cui emozioni trovano una forma di espressione del tutto inaspettata…una misteriosa emanazione olfattiva. Di quale odore si tratterà? Di più non possiamo rivelare…

Da assaporare con deliziosa lentezza e lo spirito libero da condizionamenti multimediali.