03/2020 | Vogue |

Che odore ha la nebbia? E lo spazio, il teatro, l’oscurità? Visionarie
partiture olfattive traducono concetti astratti, esperienze sensoriali,
metafore. Dando vita, e sentore, a ciò che di per se non ne può avere.