19/09/2019 | Grazia |

Per la sua prima eau de parfum, la maison Ermanno Scervino ha scelto solo “nasi” donna. Qui una di loro, Véronique Nyberg, racconta come è possibile trasformare tessuti e arte sensoriale in una fragranza.