iscriviti alla newsletter




Informativa sulla privacy

L'indirizzo e-mail inserito sarà custodito nel rispetto dei principi della normativa sulla privacy e sulla sicurezza nel trattamento delle informazioni e verrà utilizzato da Cosmetica Italia e dagli enti ad essa collegati quali Cosmetica Italia Servizi Srl unicamente per sottoporre informazioni sulle proprie iniziative e sui propri servizi. In qualsiasi momento é possibile rivolgersi a Cosmetica Italia - inviando una mail al seguente indirizzo privacy@cosmeticaitalia.it oppure telefonando al numero 02.28.17.73.1 per esercitare diritti di accesso, rettifica, opposizione al trattamento riconosciuti dalla normativa sulla privacy. Relativamente al diritto di fare cessare gli invii e-mail di informazioni sulle nostre iniziative, si tenga conto che in ciascuna comunicazione sarà previsto un apposito link che consentirà di cancellarsi agevolmente dalla lista di distribuzione.








i nuovi sviluppi dei processi produttivi




i nuovi sviluppi dei processi produttivi

I metodi di estrazione tradizionale danno origine a numerosi derivati, migliorati dal supporto della tecnologia.

In aggiunta, l’evoluzione dei gusti dei consumatori verso sentori sempre più genuini, la ricerca di odori sempre più esclusivi ed insoliti, la crescente sensibilità ecologica della società, attenta a proteggere risorse e specie a rischio di estinzione, hanno spinto le industrie produttrici a sviluppare tecnologie sempre più perfezionate e instituire collaborazioni eco-consapevoli.

Ci sono sostanze che rilasciano splendidi odori che nessun metodo di estrazione è in grado di catturare. La frutta ne è un esempio, le golosità anche. Ci sono piante che non si prestano a coltivazioni estensive. La natura procura già molte risorse ma non è in grado di rinnovarsi alla velocità in cui emergono i fabbisogni.

Per attingere a nuove ricchezze, senza danneggiare il delicato equilibrio ecologico, le aziende leader di settore hanno elaborato nuovi processi produttivi.

Negli anni ’70 fu identificata la prima tecnologia d’avanguardia: l’Head Space. Questa tecnica consiste nel racchiudere fiori o piante, troppo delicati per essere trattati con i procedimenti di estrazione classici, in un recipiente che contiene un microricettore dal lieve potere assorbente. L'aria profumata attorno al fiore è assorbita dal microricettore per una durata di tempo che va da mezzora a parecchie ore, secondo la specie. Il profumo assorbito dall’aria che avvolge il fiore può essere recuperato per estrazione, utilizzando un solvente adatto. Le differenti molecole odorose del campione ottenuto sono separate le une dalle altre e vengono poi selezionate quelle che permetteranno di riprodurre più fedelmente il profumo del fiore. Operata la scelta, bisogna poi armonizzare tutte le molecole per ottenere un risultato il più possibile fedele alla natura.

Ogni casa essenziera ha poi sviluppato e brevettato delle tecniche sofisticate derivate da questo principio primario, eccone alcune.

JUNGLE ESSENCE® Mane
Con un dispositivo sotto pressione e l’ausilio di uon speciale solvente inerte e inodore, si estraggono a freddo i principi odorosi delle piante e di qualsiasi sostanza che abbia un odore, con estrema fedeltà.

 


VITESSENCE® Symrise
Grazie alla tecnica “Scent Trap”, ogni odore può essere raccolto, in qualsiasi parte del mondo, nell’habitat naturale della specie. La frutta costituisce un ambito molto ricco di nuovi spunti.

 

SCENT TREK® Givaudan
Sviluppata nel 1996, questa tecnologia ha consentito di esplorare, tra molte altre, le specie autoctone della foresta amazzonica.

 

LIVINGS® IFF
Dal 1985, IFF ha avviato un programma di analisi di odori di piante rare cresciute nel loro speciale centro botanico. Da allora ha esteso le tecniche per catturare gli odori della vita quotidiana.