ambrata

ambrata

È sempre più rara l’ambra grigia naturale (che proviene da calcoli intestinali del capodoglio) a causa della difficile reperibilità e dell’alto prezzo. In profumeria, si riproduce l’accordo ambrato essenzialmente costruito attorno alla vaniglia, al labdano, al benzoino e ai balsami del Perù e del Tolù. Olfattivamente, le fragranze di questa famiglia hanno sfumature sensuali e carezzevoli, avvolgenti ed eleganti.

Il primo profumo ambrato è Ambre Antique di François Coty, lanciato nel 1908, che crea una vera tendenza nelle fragranze degli anni ’20. Per decenni la nota ambrata è stata dimenticata, ma verso la fine degli anni ’80 alcuni marchi di nicchia come Maitre Parfumeur et Gantier, Serge Lutens e L’Artisan Parfumeur lanciano fragranze che mettono nuovamente in evidenza questo prezioso accordo. Tra i più conosciuti dei giorni nostri c’è Alien di Thierry Mugler.

È importante non confondere l’ambra grigia o gli accordi ambrati con l’ambra gialla o vegetale che è invece una resina che proviene dalla fossilizzazione dei vegetali preistorici e non possiede alcun odore.

Evocazioni: avvolgente, balsamico.

È anche famiglia olfattiva

articoli correlati

Torna in cima